ALLATTAMENTO MISTO, COME METTERLO IN PRATICA

18 Giu

Per allattamento misto si intende l’alternanza tra seno e biberon. Ci sono vari motivi per cui una famiglia può scegliere di provare la strada dell’allattamento misto, sia con latte materno che con latte artificiale, e ognuno di questi motivi è valido e giustificato se permette alla mamma, al bambino e al papà di essere sereni e vivere con tranquillità questi momenti.

Noi di J BIMBI® sosteniamo da sempre l’allattamento al seno, come consigliato anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, perché il latte materno è l’alimento più completo e naturale per il bambino. Ma siamo anche a fianco di tutte le mamme e le famiglie che possono avere necessità differenti, per i più svariati motivi. Se si decide di tentare la strada dell’allattamento misto è importante viverla con serenità. La relazione con il bambino si crea quando viene accudito e nutrito con amore, indipendentemente dalle modalità.

Ecco quali possono essere i motivi per cui si decide di affidarsi all’allattamento misto:

  • la montata lattea tarda ad arrivare;
  • è necessaria l’aggiunta perché il latte materno non è sufficiente;
  • la mamma deve assentarsi per qualche ora al giorno o rientrare al lavoro;
  • la mamma produce molto latte e per evitare mastiti e ingorghi deve tirarlo;
  • la mamma è esausta e vuole recuperare qualche ora di sonno o qualche ora di relax;
  • in caso di gemelli o due figli  di età molto vicina:
  • il papà vuole partecipare attivamente all’allattamento e alla nutrizione del bambino.

Si parla di allattamento misto complementare quando si alterna seno e latte artificiale, mentre l’allattamento misto alternato è quando si utilizza il latte materno tirato con il tiralatte. In entrambi i casi è fondamentale la relazione che si instaura con il bambino e chi lo accudisce.

COME ALLATTARE CON IL BIBERON

Come la poppata al seno, anche quella con il biberon deve essere un momento di pace, serenità e tranquillità: il bimbo va abbracciato e coccolato, mantenendo il contatto visivo. Il momento del nutrimento per il bambino è anche un momento fondamentale di vicinanza, che gli offre la sensazione di amore e sicurezza che gli può essere trasmessa anche dal papà o dai nonni coinvolti.
Consigliamo quindi di sedersi in un posto tranquillo e comodo, con il bambino abbracciato in posizione semi-seduta con la testina più sollevata rispetto al corpo. Il biberon va inclinato in modo che la tettarella sia piena di latte, per evitare che il bimbo ingurgiti aria. Esattamente come per l’allattamento al seno, se si nota che il bimbo inizia a stancarsi va benissimo fare una pausa, per dargli modo di riposarsi.

LA SCELTA DEL BIBERON PER L’ALLATTAMENTO MISTO

In caso di alternanza seno/biberon, l’elemento fondamentale diventa il biberon, perché il bambino non deve disabituarsi al seno. Nella scelta del biberon bisogna valutare soprattutto la tettarella, che deve essere il più possibile simile al capezzolo materno, in modo che il bambino non percepisca troppe differenze tra le due modalità di allattamento. Inoltre un buon biberon deve avere un efficace sistema anticoliche.

Il biberon J BIMBI® è la soluzione ideale quando si pratica l’allattamento misto: la sua speciale valvola brevettata a basso vuoto compensa naturalmente il vuoto presente all’interno del biberon, riducendolo fino a 5 volte rispetto ad altri biberon. Questo permette di avere una tettarella in silicone medicale con una morbidezza superiore, perché il vuoto nel biberon J BIMBI® è talmente basso che la tettarella può essere morbidissima senza rischiare il collasso.

La tettarella extra-morbida garantisce una suzione naturale e fisiologica come il seno materno. Il biberon J BIMBI® è quindi ideale per essere associato all’allattamento al seno, perché il bambino non si disabitua al seno materno.

Inoltre il biberon J BIMBI® ha un esclusivo sistema anticoliche che garantisce una riduzione dei sintomi delle colichette nel 90% dei casi fin dalla prima settimana di utilizzo. La cannula anticoliche del biberon J BIMBI®, che lo rende riconoscibile tra mille, impedisce la formazione di bolle d’aria, perché conduce l’aria sul fondo del biberon, evitando che si mischi con il latte. Un sistema tanto semplice quanto ingegnoso, che permette di ridurre fin da subito rigurgiti, reflussi e coliche.