GENITORI RESPONSABILI E SCELTE GREEN PER IL BENESSERE DEI PROPRI BIMBI

14 Set

L’arrivo di un bimbo cambia la vita. Ritmi stravolti, decisioni in più da prendere nella quotidianità. Con un neonato in famiglia, cambiano le abitudini e anche il proprio impatto ambientale, ma niente paura!

È possibile limitarlo ed essere genitori quanto più attenti all’ecosostenibilità e alla tutela dell’ambiente… insomma, più green! Grazie ad alcuni accorgimenti, si può accogliere con la dovuta attenzione e cura il proprio piccolo senza rinunciare a un corretto rispetto dell’ambiente.

Una delle prime cose da fare se si desidera diventare una famiglia “a impatto zero”, è abituarsi in generale a consumare meglio ma soprattutto meno. Vale per tutti i consumi di una famiglia: elettricità, cibo, detersivi, benzina e tutti i beni di consumo, dagli indumenti all’elettronica, dai cosmetici ai giocattoli.

L’obiettivo è di non rinunciare di certo al benessere dei propri bimbi e al proprio, ma limitare i consumi inutili, assumendo semplici abitudini quotidiane che nel lungo periodo possono fare la differenza: abbassare di qualche grado il termostato dei caloriferi, ponderare l’utilizzo dell’acqua, cucinare anche gli avanzi, andare in bicicletta, prestare attenzione alle luci utilizzate, etc.

Questo non significa vestirsi di abiti bucati o battere i denti per il freddo. Il concetto chiave è cercare di evitare gli sprechi: prima di un acquisto sarebbe bene fermarsi un momento a riflettere, evitando in questo modo decisioni impulsive. Ovviamente, non è possibile per tutto, ma dalle pappe ai giochi, passando per alcuni capi di abbigliamento, è importante pensare e, dove possibile, risparmiare riducendo all’origine i costi a partire dalla riduzione degli sprechi.

Bagnetto e pannolini

Oggi, molti pediatri confermano che fino ai 6-8 mesi i piccolini non hanno bisogno di nessun prodotto detergente, in particolar modo quelli aggressivi e poco attenti all’ambiente.

Spesso viene consigliato di utilizzare sale marino integrale e amido di mais o riso diluiti in acqua e una spugna naturale imbevuta nella soluzione da applicare sia sulla cute del corpo sia sui capelli. Per il cambio di pannolino, sono adatti olio di mandorla o altro olio lenitivo come quello di calendula, che svolge anche funzione cicatrizzante, mentre la seta buretta è consigliata per le irritazioni. Questi principi naturali tutelano, da un lato, la cute del bambino da agenti chimici aggressivi ed evitano, dall’altro che, con i loro packaging, producano eccessivi rifiuti.

Nei primi anni di vita sono moltissimi i pannolini necessari per tenere il proprio bimbo asciutto e pulito. I pannolini usa e getta, che possono essere più o meno ecologici, ovvero con materiali più o meno naturali o impattanti, non sono l’unica scelta possibile. Molti genitori optano per i pannolini lavabili, utilizzabili dai primi mesi fino allo spannolinamento e per più figli. I pannolini lavabili sono una soluzione davvero interessante perché permettono di eliminare a monte l’ingente quantità di rifiuti che vengono prodotti utilizzando gli usa e getta.

Alimenti bio e pappe bio

Al tempo dello svezzamento può sembrare scontato e più semplice scegliere il babyfood. Gli esperti dell’Unione Nazionale Consumatori, in tema di svezzamento, ritengono che quando si passa alle pappe, è possibile preparare la maggior parte degli alimenti in casa, coniugando risparmio sul budget familiare e utilizzo di prodotti freschi e salutari per l’organismo del nostro bimbo e non solo! Le prime pappe possono essere preparate cucinando facilmente in casa pasti semplici, nutrienti, sani e adatti alla crescita del piccolo, evitando confezionamenti, sprechi di cibo e di denaro, consentendo di scegliere prodotti locali e di stagione. Le prime pappe possono contenere verdure fresche, meglio se da agricoltura biologica, ma sempre di stagione come: patate, carote, fagiolini, piselli, spinaci, sedano, carciofi, coste, bietole, zucchine, zucca, cavoli e tutte le varietà di insalate.

La paura che il bimbo possa non apprezzare le verdure piuttosto che la carne spinge molti genitori ad utilizzare sale o dado, niente di più sbagliato! In tal caso, al brodo o al passato di verdure è sufficiente aggiungere una crema di riso, oppure crema di mais o tapioca, semolino, multi cereali, miglio, grano saraceno oppure orzo che completeranno il corretto apporto nutrizionale.

Quando sarà il momento e seguendo le indicazioni del pediatra si aggiungerà la carne fresca evitando, se possibile, i liofilizzati e gli omogeneizzati, spesso contenenti additivi o conservanti.

Abbigliamento eco-sostenibile

È fondamentale scegliere linee di abbigliamento che rispettino i canoni ecologici per quanto riguarda la scelta dei tessuti.

Prima di lanciarsi in acquisti impulsivi che nuocciono all’ambiente, può essere utile guardarsi intorno.

Si scoprirà che esistono prodotti con tessuti certificati OEKO-TEX® e GOTS, ovvero costituiti da fibra naturale in cotone coltivate secondo i principi dell’Agricoltura Biologica, da filiere produttive certificate e che vengano prodotti nel rispetto dell’ambiente e dei diritti sociali dei lavoratori.

I nostri body 0-36m sono certificati OEKO-TEX® e GOTS: sono prodotti con cotone 100% biologico di altissima qualità che proviene da sementi biologiche, coltivate in campi protetti dove non si utilizzano erbicidi o pesticidi di origine chimica da almeno tre anni. Inoltre il processo di colorazione dei body 0-36m avviene con processi naturali, senza l’uso di pesticidi chimici di sintesi e di Organismi Geneticamente Modificati (OGM) poco sicuri per la pelle dei bambini e nocivi per l’ambiente. Infatti, durante tutte le fasi di produzione, tessitura e finissaggio non vengono utilizzate sostanze nocive e questo fa sì che il tessuto, oltre a risultare più traspirante, non inquinante e anallergico, mantenga le caratteristiche tipiche della fibra risultando leggero ma più robusto e resistente. I body neonato in cotone biologico di J BIMBI® sono, inoltre, ancora più amici del tuo piccolino, perché la naturalità della fibra si adatta particolarmente alla pelle delicatissima dei neonati: non la irrita e non crea sfoghi allergici.

La loro peculiarità unica al mondo è l’estrema estensibilità: vestono con un’unica taglia i bimbi da 0 mesi a 3 anni, aderendo perfettamente senza mai stringere. I body tradizionali, invece, coprono la rapida crescita del tuo bimbo da 0 a 36 mesi con circa 9 taglie.

I body J BIMBI® sono ecologici perché diminuiscono la quantità di body utilizzati per ogni bimbo riducendo l’impatto ambientale necessario per produrli, limitando l’utilizzo di energia, il consumo e l’inquinamento delle acque, i problemi legati allo smaltimento, ecc. I body neonato taglia unica J BIMBI® offrono un piccolo contributo per lasciare ai nostri bimbi un mondo migliore.

Ciascun contributo è prezioso e decisivo e un piccolo sforzo quotidiano da parte di tutti potrebbe fare un‘enorme differenza.

L’importante è mettere in discussione le vecchie abitudini e rendersi disponibili a qualche piccolo cambiamento, dando il buon esempio a quelli che saranno gli adulti di domani. Tutti insieme, per il bene della Terra e dei nostri figli.